A che punto del percorso di diagnosi ortodontica sei:

Le analisi di studio sono strumenti indispensabili per integrare e approfondire gli elementi diagnosticati durante la Prima Visita.
Grazie alle analisi di studio è possibile definire nel dettaglio la natura dei problemi ortodontici rilevati e le possibili soluzioni, che verranno poi esposte nel Piano di Trattamento.

La documentazione di base richiesta da tutte le Società Medico Scientifiche Mondiali per effettuare un adeguato studio di un caso ortodontico, è la seguente:

  1. Fotografie del viso: necessarie per valutare l’estetica e le proporzioni facciali con particolare riferimento a eventuali asimmetrie del volto e alla sua armonia complessiva.
  2. Fotografie intraorali: queste immagini documentano lo stato di salute di denti, gengive e tessuti orali.
  3. Modelli delle arcate dentarie: questi modelli sono ottenuti tramite il rilevamento delle impronte di entrambe le arcate dentarie. Vengono realizzati per poter valutare la forma e le dimensioni delle arcate, la loro relazione in occlusione (ovvero “a bocca chiusa”), le dimensioni e la posizione dei denti. Grazie ai modelli delle arcate, infine, è possibile valutare lo spazio disponibile e quello necessario per il recupero dell’allineamento dentale.
  4. Radiografie: attraverso le indagini radiografiche è possibile valutare le strutture scheletrico-dentali del Paziente e di analizzarne le misure, le proporzioni e le eventuali anomalie.
Il Dott. Marco Montalbano mentre opera presso il nostro studio ortodontico in centro a Padova - Centro di Ortodonzia Bavaresco

Presso il nostro Centro di Ortodonzia, tutte le radiografie sono eseguite utilizzando un dispositivo radiografico di ultima generazione.
In associazione all’impiego di sensori digitali ultrasensibili e schermi di rinforzo, le dosi di radiazione assorbite dal paziente sono ridotte fino all’80% rispetto agli apparecchi tradizionali analogici.

Nello specifico, presso il Centro di Ortodonzia Bavaresco 3.0, eseguiamo:

Nota come “panoramica delle arcate dentarie”, permette la valutazione generale della dentatura:

  • numero dei denti,
  • posizione dei germi dentali, ovvero dei denti che devono ancora erompere (come i denti definitivi nei bambini, i denti del giudizio, i denti inclusi o sovrannumerari),
  • forma e posizione delle radici dei denti permanenti,
  • eventuale presenza di lesioni cariose e/o parodontali.

Necessaria per valutare i rapporti in senso sagittale (antero-posteriore) tra mascellare superiore e mandibola, i rapporti tra i denti e le rispettive basi mascellari, i rapporti tra le basi mascellari e il cranio.

È richiesta nei casi in cui sia necessario valutare la presenza di asimmetrie scheletriche sul piano frontale, in ausilio alla teleradiografia latero-laterale.

In specifiche situazioni cliniche, ci avvaliamo dell’ausilio della Tomografia CBCT (Cone Beam Computer Tomography) del cranio.
Si tratta di una tomografia del cranio a minimo dosaggio di radiazioni ionizzanti, che sono fino a 20 volte più basse, a parità di volume irradiato, rispetto ai classici esami realizzati tramite tomografia computerizzata tradizionale (TAC).
La Tomografia CBCT ha il vantaggio di fornire tutte le informazioni date delle precedenti radiografie attraverso un unico esame.
Grazie alla ricostruzione tridimensionale di tutto il massiccio facciale, la CBCT fornisce informazioni più dettagliate sui rapporti dentali e scheletrici e sulle eventuali asimmetrie presenti.

Per poter svolgere un’adeguata valutazione dello stato di salute orale, si rende spesso necessario anche un approfondimento diagnostico della muscolatura masticatoria che effettuiamo attraverso l’utilizzo non invasivo di speciali sensori adesivi, simili a cerotti.

Ulteriori approfondimenti diagnostici
In alcuni casi, può capitare che si rendano necessari ulteriori approfondimenti diagnostici. È per questa ragione che il Centro di Ortodonzia Bavaresco si avvale della consulenza di altri specialisti esterni, quali: chirurgo maxillo-facciale, otorinolaringoiatra, foniatra, logopedista, fisioterapista-osteopata, medico di base o pediatra.

Tutte le informazioni ricavate dalle analisi di studio ci consentono, infine, di definire il conseguente Piano di Trattamento Ortodontico: ossia la formulazione di una diagnosi ortodontica, della valutazione delle priorità e delle successive azioni terapeutiche previste per la soluzione, nonché degli obiettivi che il trattamento si prefigge.

Vuoi effettuare tutte le analisi di studio necessarie al tuo percorso diagnostico di
ortodonzia presso il nostro studio di Padova?
Compila subito il form per prenotare un appuntamento!