Ortodonzia dei bambini e degli adulti presso il nostro studio di ortodonzia di Padova

L’ortodonzia interdisciplinare include tutti i trattamenti che, per poter essere finalizzati in maniera ottimale, richiedono la totale collaborazione tra Ortodontista e Dentista.
Principalmente i trattamenti interdisciplinari sono:

  1. ortodonzia preprotesica;
  2. ortodonzia con successiva finalizzazione estetica conservativa;
  3. terapia combinata ortodontico-parodontale.
1. Ortodonzia preprotesica

Nei casi in cui il collega dentista, prima di iniziare la riabilitazione protesica della bocca di un paziente (per esempio nei casi in cui debba applicare corone oppure impianti dentali), abbia necessità di allineare i denti, richiede all’Ortodontista una valutazione dello stato occlusale.
Lo scopo principale è il corretto posizionamento degli elementi dentari presenti, per favorire la successiva ricostruzione o riabilitazione implantare degli elementi mancanti.
L’Ortodontista ripristina le corrette posizioni dentali e il collega dentista si occupa, successivamente, della riabilitazione degli elementi dentari compromessi o mancanti.
Il trattamento ortodontico preprotesico può includere solo l’area della bocca interessata dai successivi interventi di protesizzazione, oppure può estendersi all’intera dentatura al fine di ripristinare una corretta occlusione.
Ci teniamo a sottolineare che, a prescindere dalla tipologia di riabilitazione del collega dentista, il posizionamento corretto dei denti presenti in arcata consente una migliore gestione degli aspetti protesici, che risultano così facilitati e, spesso, meno impegnativi sia per il collega sia per il paziente.

2. Ortodonzia con finalizzazione estetica conservativa

In alcuni pazienti, i denti possono presentare forme non corrette o non proporzionate. Tali condizioni si riscontrano, ad esempio, quando la dimensione di uno o più denti è ridotta -microdonzia- oppure quando alcuni elementi dentari sono posizionati al posto di altri, come accade nelle situazioni di agenesia (mancanza del germe di un dente) o trasposizioni (denti con posizioni invertite).
In tutte le condizioni succitate, al termine del trattamento ortodontico, risulta necessario procedere alle ricostruzioni del o degli elementi dentali con due obiettivi: ripristinare la corretta morfologia dei denti oppure adattare la forma del dente alla nuova posizione per migliorare l’armonia del sorriso.

3. Ortodonzia parodontale

Nei pazienti in cui sussistano problemi che interessino i tessuti di supporto dentali (gengive, tessuti, osso…), la terapia ortodontica può apportare importanti benefici alla terapia parodontale. L’Ortodonzia correttamente programmata e coordinata con il collega parodontologo, infatti, favorisce la risoluzione della problematica parodontale sia in modo diretto sia indiretto.

  • Modo diretto: per esempio nelle situazioni cliniche in cui un trattamento ortodontico permette di posizionare favorevolmente le radici dei denti.
  • Modo indiretto: per esempio quando si corregge un affollamento dentale agevolando le manovre di igiene orale.

Vuoi fissare un appuntamento per un trattamento di ortodonzia multidisciplinare a Padova?
Compila subito il form!