La fase diagnostica del percorso curativo maxillo-facciale che effettuiamo nel nostro centro di ortodonzia di Padova è suddivisa in cinque fasi.

La fase diagnostica del percorso curativo maxillo-facciale

1. Visita ortodontica

Durante la visita ortodontica, ascoltiamo le motivazioni del paziente, raccogliamo l’anamnesi ed eseguiamo l’esame obbiettivo per definire la diagnosi e organizzare la raccolta della documentazione necessaria allo studio del caso e alla realizzazione del piano di trattamento. Durante questo primo contatto, ti forniamo tutte le informazioni
utili sulle eventuali procedure terapeutiche possibili.

2. Raccolta della documentazione per la realizzazione del piano di trattamento

In questa fase ci occupiamo della raccolta di:

  1. documentazione fotografica (foto del volto e della dentatura);
  2. documentazione radiografica (la documentazione radiografica standard consiste in ortopantomografia, teleradiografia latero-laterale e teleradiografia postero-anteriore).

Riteniamo utile sottolineare che, nel nostro centro di ortodonzia di Padova, tali esami vengono spesso sostituiti dalla radiografia volumetrica CBCT (Come Beam Computer Tomography), che consente una ricostruzione tridimensionale dei tessuti duri del volto con definizione molto precisa delle eventuali alterazioni scheletriche presenti.
Esistono diverse situazioni in cui, avendo necessità di avere informazioni funzionali e posturali che possono influenzare la malocclusione, richiediamo valutazioni che riguardino ambiti non prettamente legati alla sfera orale del paziente.

3. Colloquio di presentazione del piano di trattamento

Dopo aver analizzato tutta la documentazione raccolta, definiamo una diagnosi sui piani scheletrico, dentale e funzionale e il conseguente piano di trattamento, presentandola al paziente durante un colloquio in cui l’Ortodontista descrive tutte le considerazioni effettuate in merito al caso. Al termine del colloquio, il paziente riceve il Dossier Ortodontico del Centro di Ortodonzia Bavaresco 3.0. All’interno del dossier vengono riportate la completa e dettagliata descrizione scritta della diagnosi e le ipotesi di soluzione proposte. Queste informazioni saranno necessarie al chirurgo maxillo-facciale per la definizione dettagliata del programma chirurgico.

4. Visita chirurgica

In base alla documentazione ortodontica ricevuta, alle considerazioni effettuate dall’Ortodontista e alla sua valutazione clinica, il Chirurgo Maxillo Facciale definisce il piano di trattamento chirurgico informando l’Ortodontista sulla tipologia e modalità di svolgimento o esecuzione dell’intervento.

5. Programmazione dei movimenti ortodontici

La valutazione chirurgica serve all’Ortodontista per programmare i movimenti dentali necessari prima dell’intervento di chirurgia maxillo-facciale.
Il paziente, in un successivo colloquio viene informato adeguatamente in merito agli step di lavoro, alla tipologia di dispositivo ortodontico necessario, alla durata del trattamento e ogni altro aspetto a esso correlato.

Vuoi effettuare una diagnosi di ortodonzia e chirurgia ortognatica presso il nostro centro di ortondonzia?
Compila subito il form per prenotare il tuo appuntamento!